Il Cappellaio pazzo di Montappone in mostra a Bruxelles

Approda a Bruxelles la mostra “Il Cappellaio pazzo” di Montappone (Fermo): il vernissage della originalissima esposizione di cappelli in paglia, vera e propria eccellenza italiana, trasformati in creazioni artistiche che trascendono la loro semplice funzione di accessorio di abbigliamento.
Una mostra del “Cappellaio Pazzo” di Montappone, verrà allestita dal 16 luglio nella Sala esposizioni dell’Istituto Italiano di cultura a Bruxelles.
L’evento è stato presentato lunedì 5 luglio 2021 nella sede della Regione Marche, a Palazzo Raffaello di Ancona, presenti l’onorevole Mauro Lucentini, il presidente della regione Francesco Acquaroli, il Direttore dell’Istituto italiano di cultura Paolo Sabbatini, il presidente nazionale settore cappello della Federazione Tessili Vari Paolo Marzialetti e il presidente della Pro Loco di Montappone Ferruccio Vecchi.
Nonostante le difficoltà affrontate dalle aziende del Distretto del cappello Fermano – Maceratese a causa della pandemia, è stata presentata questa iniziativa per valorizzare e far conoscere questo prodotto di eccellenza delle Marche.
La mostra nata nel 2003 per volontà di Giuliano De Minicis, prematuramente scomparso, conta oggi circa 120 pezzi unici frutto della passione e della fantasia di maestri cappellai e artisti locali, 25 di questi pezzi saranno messi in mostra a Bruxelles per far conoscere l’inventiva Italiana.
Il distretto del cappello è un valore aggiunto perché crea lavoro ed economia in zone che, altrimenti, verserebbero in grande sofferenza. La mostra offre spazio alla creatività, all’estro dei nostri artigiani che portano nel mondo la tradizione marchigiana del cappello, che è anche cultura di un territorio.
La mostra è una occasione eccezionale di visibilità per un settore che rappresenta il 70% di tutto il comparto italiano, e che ha perso in un anno un quarto del fatturato.

© Texilservice s.r.l. Socio Unico – Via Tommaso da Cazzaniga 9/4, 20121 Milano Tel +39 02 86465011 Fax +39 02 86465009; Trib. Milano n. 24887516559/25 P.IVA 07926050159 C.C.I.A.A. Milano n. 1193242 Capitale Sociale int. Vers. Euro 115.000